Tedesco

10 cose da sapere assolutamente sulla lingua tedesca

10 cose da sapere assolutamente sulla lingua tedesca

Se stai pensando di iniziare a studiare il tedesco, sarai a conoscenza del fatto che per noi italiani è una lingua abbastanza complicata rispetto ad altre. Ma non avere paura! Sappiamo bene che costanza e voglia di imparare ti porteranno a raggiungere il tuo obiettivo. In questo articolo ti vogliamo dare alcuni consigli per iniziare questa nuova avventura linguistica!

Come imparare il tedesco

Imparare una nuova lingua, oltre ad essere un ottimo proposito, è una sfida positiva che mantiene attiva la tua mente, allenando il tuo cervello, e che, ti può aprire moltissime possibilità. Nel caso del tedesco sappiamo che in campo professionale e commerciale è una lingua molto richiesta.

Ti vogliamo accompagnare nello studio di questa nuova lingua facendoti conoscere le 10 cose che devi assolutamente sapere se vuoi imparare il tedesco.

1- Ci sono 4 casi: Nominativo, Genitivo, Dativo, Accusativo

Ebbene sì, il tedesco ha ben 4 casi. Non essendo abituati nella nostra lingua al concetto di “caso” potrebbe essere all’inizio difficile capirne l’obiettivo. Te lo spieghiamo noi!
La divisione in 4 diversi casi vuol dire che articolo, aggettivo e nome si declinano e prendono la desinenza in base alla loro funzione nella frase.

Vediamo quali sono i casi:

Il nominativo (Nominativo), che corrisponde al soggetto della frase e quindi risponde alla domanda: “Chi (o Cosa) compie l’azione?”
L’accusativo (Akkusativ), ovvero il complemento oggetto diretto, risponde alla domanda “Chi (o Che cosa)riceve l’azione?”
Il dativo (Dativ), il complemento di termine o oggetto indiretto: “A chi?”
E il genitivo (Genitivo), ovvero il complemento di specificazione. Risponde alla domanda “Di chi?”

Per capire la declinazione dei casi in tedesco, si deve partire dal verbo e studiare la funzione delle parole all’interno della frase. Per questo motivo la parola cambia se si tratta di un soggetto, un oggetto diretto, indiretto o un complemento di specificazione o di termine.

10 cose da sapere assolutamente sulla lingua tedesca

2- In tedesco ci sono tre generi: maschile, femminile e neutro

La particolarità del tedesco è che, al contrario dell’italiano, non ha due generi, maschile e femminile, ma ha anche il neutro. Questo vuol dire che i nomi possono avere molti tipi diversi di desinenze. Per questo motivo è importante conoscere le regole che ci faranno capire quale articolo usare per i nomi. Il genere, o Genus in tedesco, indica se un sostantivo è femminile (die), maschile (der) o neutro (das). Non avere paura, i dizionari di solito indicano il genere del sostantivo con un’abbreviazione: m per maskulin, f per feminin e n per neutral.

3- L’uso della lettera maiuscola è diverso dall’italiano

Le lettere maiuscole sono una delle regole di ortografia più importanti e servono a distinguere e a classificare le parole. Se vuoi studiare il tedesco devi sapere che la regola sulle lettere maiuscole è molto differente da quella italiana.
Tutti i nomi in tedesco – comuni o propri, concreti o astratti – e gli aggettivi, si scrivono con la prima lettera maiuscola; non solo, si scrivono in maiuscolo anche quando fanno parte di parole composte. Inoltre, si scrivono in maiuscolo le ore del giorno, le parti del giorno (mattina, pomeriggio e notte) se seguite da un avverbio (ieri, oggi, domani), i giorni della settimana, i mesi e anche le stagioni dell’anno e in generale quasi tutti i sostantivi.

4- Esistono dei nomi composti lunghissimi

Il tedesco è una lingua che permette di sbizzarrirsi con nuove invenzioni: puoi mettere insieme due o più nomi e creare una nuova parola con un nuovo significato. Ed è per questo che in tedesco trovi moltissime parole composte. Un composto ha una parola base, che è sempre alla fine del vocabolo e una o più parole determinanti, che specificano e stabiliscono la categoria della parola base. È importante sapere che l’articolo della parola base è anche l’articolo della parola composta.
Ed è proprio per questa ragione che in tedesco esistono parole davvero lunghissime e, a prima vista, impronunciabili.
Fra le parole record più lunghe al mondo abbiamo ad esempio:
Grundstücksverkehrsgenehmigungszuständigkeitsübertragungsverordnung, che significa “Ordinanza sul trasferimento di responsabilità sul permesso di movimento immobiliare”.

5- Ci sono suoni diversi dall’italiano: le ‘Umlaut’ ä,ö,ü

Le regole di pronuncia in tedesco sono molto semplici, devi solo imparare come pronunciare alcune consonanti, dittonghi e quella particolarità chiamata dieresi che cambia il tono di tre vocali. L’alfabeto tedesco, infatti, è composto da 26 lettere di base e 3 lettere con dieresi (Umlaut) ovvero la ä, ö e ü che hanno una pronuncia diversa in base alla vocale.

6- Devi sapere che è la lingua dei filosofi

E questo perché il tedesco è una lingua molto colta. Si dice che il tedesco sia la lingua dei filosofi poiché è in grado, con un solo termine (composto o meno), di spiegare dei concetti molto complessi e anche perché molte grandi personalità (da Kant a Nietzsche, da Heidegger a Jürgen Habermas) hanno scritto i loro testi in tedesco. Conoscere bene la lingua tedesca apre la mente a molti concetti che prima non conoscevi. Infatti, in tedesco le parole si possono comporre fra loro e generarne di nuove.

7- Non si scrive sempre come si legge

Oltre alle dieresi di cui abbiamo parlato, ci sono altri esempi su come la lettura del tedesco non corrisponda sempre alla parola scritta: la “ß”, è una consonante aggiuntiva che esiste solo in tedesco. Questa lettera può essere letta come una doppia s.

8- È l’ undicesima lingua più parlata al mondo

Il tedesco attualmente è la lingua nativa più parlata in Europa. Nel mondo la parlano un totale di 185 milioni di persone. È la lingua ufficiale di Germania, Austria, Svizzera, Liechtenstein e Lussemburgo. In Italia la lingua tedesca è riconosciuta come lingua ufficiale provinciale insieme all’italiano in Alto Adige.

9- È la lingua con più parole al mondo

Il tedesco è la lingua con più parole al mondo. Nel 2019, il database degli editori DUDEN, dizionario di lingua tedesca, includeva circa 17,4 milioni di parole (questo dato include solo le forme base delle parole). Inoltre, nella lingua tedesca, molte parole sono composte. La gente scherza sul fatto che in tedesco esista una parola per qualsiasi cosa!

10- È una lingua che ha delle parole intraducibili

Effettivamente ci sono parole che esistono solo in tedesco e che non si possono tradurre in nessun’altra lingua e questo si comprende dal fatto che, come abbiamo detto, molti termini vengono continuamente creati in funzione del loro significato. Ad esempio, “fremdschämen” si riferisce al sentirsi in imbarazzo per le azioni di qualcun altro. “Fernweh” descrive la necessità di avventura e viaggio, mentre al contrario, “Heimweh”, significa “nostalgia di casa”.

Ti consigliamo di scegliere un professore – tutor di tedesco online con cui seguire delle lezioni e fare conversazione, che ti possa accompagnare passo passo in questa nuova avventura. Su italki hai a disposizione un’ampia scelta di professori nativi che potranno aiutarti a imparare it tedesco che hai scelto. Sono molti i lati positivi: avrai delle lezioni One-to-One che ti permetteranno di avere un apprendimento personalizzato. Una volta scelto il tuo professore e avergli spiegato quali sono i tuoi obiettivi e bisogni, infatti, avrai un vero e proprio programma da seguire per avanzare nell’apprendimento. La tariffa è per lezione e/o conversazione e potrai effettuare le tue call via Zoom o Skype, da dove vuoi e quando vuoi. La parola d’ordine è flessibilità: potrai consultare il calendario del tuo tutor e scegliere gli orari più consoni ai tuoi impegni.

Related Posts