Trovare lavoro con le competenze linguistiche di hindi
Hindi

Trovare lavoro con le competenze linguistiche di hindi

Conoscere più lingue è un enorme beneficio a livello lavorativo. Soprattutto oggi che viviamo in un mondo sempre più globale e globalizzato. Imparare, però, una lingua di un paese in sviluppo e che in pochi prendono in considerazione è un vantaggio maggiore. In particolare, mi riferisco alla lingua hindi, ovvero la quarta lingua più parlata al mondo. Se questo mondo ti affascina e non ti sei ancora accostato all’universo indiano, in questo articolo ti diamo qualche suggerimento. Inoltre, ti indichiamo una serie di benefici per migliorare le competenze linguistiche di hindi per aprirti a nuove opportunità.

L’hindi: una lingua utile nel mondo del lavoro

hindi

Secondo l’UNESCO, la lingua più parlata al mondo per numero di parlanti nativi è il cinese mandarino. Poi vengono lo spagnolo, l’inglese, l’hindi, l’arabo, il bengali, il russo, il portoghese, il giapponese e il tedesco, che compongono il resto della top ten. Stai, dunque, pensando di imparare una nuova lingua e non sai quale scegliere? Le possibilità sono numerose ma ti consiglio di puntare su lingue che possono essere più complesse ma meno studiate.

L’hindi è la lingua nazionale e ufficiale dell’India sin dal 1950. In precedenza, era una lingua peculiare di alcune parti dei singoli stati dell’India settentrionale e centrale. Poiché l’hindi è ora la lingua nazionale e ufficiale di questo paese, impararla è un imperativo.

La lingua hindi è la lingua principale dell’India, sebbene ci siano diverse lingue regionali. In più, è una lingua parlata in altri paesi come Mauritius, Fiji, Suriname, Guyana, Trinidad e Tobago e Nepal. Imparare l’hindi ti apre all’accesso verso questi paesi e ti permette di parlare con la gente del posto. Difatti, circa 425 milioni di persone parlano l’hindi, rendendola la quarta lingua più parlata al mondo da madrelingua. Qualsiasi lingua che rientri nelle prime cinque (o anche nelle prime dieci) lingue parlate merita la considerazione di essere appresa. Soprattutto, se stai pensando di imparare una lingua per il lavoro, il che ci porta al mio primo punto importante.

Quali benefici può apportare migliorare le competenze linguistiche di hindi?

Perché studiare l’hindi? Come destreggiarsi con una lingua che a primo impatto può sembrare davvero difficile? Imparare una lingua che viene definita “minore”, e cioè non meno parlata ma semplicemente meno diffusa, è un beneficio. Spesso, ci lasciamo condizionare dalle lingue veicolari che sono più usate. Al contrario, ci troviamo spesso di fronte a settori linguistici ed economici in crescita che non vengono per nulla considerati. La lingua hindi fa parte di questo gruppo di lingue minori che potrebbero invece offrire nuove possibilità.

Inoltre, imparando una lingua meno comune si ha certamente più spazio d’azione e la concorrenza sarà minore. Vale la pena inserirsi in un mercato nascente o andare là dove pochi osano. Ci vuole coraggio, studio e costanza ma potresti emergere molto più in fretta in questo complicato mondo del lavoro. Dunque, il primo consiglio che ti diamo è quello di iniziare a muovere i primi passi imparando l’alfabeto devanagari. E ovviamente affrontare uno studio basico della grammatica e del lessico.

L’India non è solo un paese ricco di cultura, tradizioni e leggende. Peraltro, si tratta di una nazione vasta, piena di contrasti ma in rapida ascesa economica. Ha un governo in bilico tra tradizione e innovazione, che spinge molto per lo sviluppo in vari settori tecnologici. Imparare l’hindi oggi è utilissimo per intraprendere diverse professioni, ad esempio in ambito tessile, meccanico, informatico. O ancora, nel campo della mediazione culturale, dell’interpretariato e della traduzione più in generale.

Imparare la lingua hindi per intraprendere percorsi lavorativi nuovi

Come già detto, l’hindi è la quinta lingua più parlata ma non è una lingua che molti scelgono di imparare. Significa che, se dovessi imparare l'hindi, ci saranno sempre lavori in giro che richiedono la conoscenza di questa lingua. La concorrenza, pertanto, è bassa e ti distinguerai sicuramente nei contesti più svariati. L'economia indiana sta crescendo a una velocità vertiginosa. È una delle economie in più rapida crescita nel mondo. Per questo, con tale sviluppo arrivano opportunità di lavoro, commercio e nuove imprese. Se l'economia indiana cresce e si fanno più scambi con il paese, sempre più persone avranno bisogno di parlanti hindi. Significa che se questa è un'abilità che possiedi, le aziende si contenderanno la tua presenza e non il contrario.

Come già detto, l’hindi è la quinta lingua più parlata ma non è una lingua che molti scelgono di imparare. Significa che, se dovessi imparare l’hindi, ci saranno sempre lavori in giro che richiedono la conoscenza di questa lingua. La concorrenza, pertanto, è bassa e ti distinguerai sicuramente nei contesti più svariati.
L’economia indiana sta crescendo a una velocità vertiginosa. È una delle economie in più rapida crescita nel mondo. Per questo, con tale sviluppo arrivano opportunità di lavoro, commercio e nuove imprese. Se l’economia indiana cresce e si fanno più scambi con il paese, sempre più persone avranno bisogno di parlanti hindi. Significa che se questa è un’abilità che possiedi, le aziende si contenderanno la tua presenza e non il contrario.

Quindi, se decidi di studiare hindi, trattandosi di una lingua indoeuropea, superato lo scoglio dell’alfabeto dedicati al lessico. Imparare un vocabolario minimo strettamente legato al settore lavorativo che ti interessa sarebbe utile. Un’altra cosa da non tralasciare è la pronuncia, a seconda delle pause o delle sillabe brevi, lunghe, cambia il senso. Dunque, non rischiare di fare brutte figure e mettiti a cercare su Youtube. Troverai molti video che spiegano la corretta pronuncia della lingua hindi. Magari, ascolta più volte e poi ripeti le parole, questo esercizio se fatto quotidianamente darà i suoi frutti.

Impara l’hindi anche per viaggiare e divertirti

In qualsiasi momento, se ti viene voglia di viaggiare e di visitare l’India, hai un motivo in più per studiare l’hindi. L’opportunità di conoscere da vicino la realtà della lingua che stai studiando è imperdibile. Ti rendi subito conto che praticare la lingua sul posto non ha prezzo. Il tuo livello migliora perché hai voglia di comunicare con la gente del luogo e di assorbire il più possibile. Pertanto, le occasioni sono quotidiane e sei spronato dal tempo a disposizione, poco o tanto che sia.

L’India è un paese incredibile, è enorme, è bellissimo, le persone sono adorabili, il cibo è ottimo. Ti suggerisco vivamente di aggiungerlo alla tua lista dei desideri di viaggio. E, per dirla tutta, se lo fai, come non imparare la lingua hindi per rendere quell’esperienza di viaggio davvero speciale?

Un altro motivo per imparare l’hindi è il Bollywood: puro divertimento in stile indiano. Bollywood è grande quasi quanto Hollywood, ed è molto apprezzato in occidente. Difatti, Il termine nasce dalla fusione di Bombay e Hollywood e indica il cinema popolare in lingua indiana. Si tratta di uno stile cinematografico completamente diverso, bello, colorato e molto divertente. Puoi guardare questo genere senza parlare in hindi, ma imparare la lingua renderà la tua visione molto più piacevole. Tra l’altro, guardare film è piacevole e aiuta proprio nell’apprendimento delle lingue quindi una cosa è funzionale all’altra.

Come puoi notare, il primo passo per affrontare correttamente questa lingua è imparare le strutture fondamentali. I dialoghi ti aiuteranno ad esprimerti e a rafforzare le strutture basiche apprese. Impara subito frasi d’uso comune per farti capire in diversi contesti della vita quotidiana. Poi, passa subito al lessico settoriale: l’hindi del commercio, l’hindi degli affari. Impara in maniera graduale ma senza tempi troppi lunghi.

Autocertificazione delle competenze linguistiche di hindi: come funziona?

Spesso, accade di dover certificare le proprie competenze linguistiche nei contesti più svariati. Soprattutto da quando si è diffuso in Europa il Quadro comune europeo di riferimento per le lingue , ovvero, uno strumento che ci consente di definire nel curriculum i livelli di lingua in base alle capacità linguistiche acquisite. Tra le competenze primarie essenziali da sviluppare è importante l’abilità nella conversazione in situazioni comunicative diverse.

Attenzione al dialogo: studio costante e pazienza devono essere alla base del tuo apprendimento. Potrebbe, però, rivelarsi fondamentale l’autocertificazione delle competenze linguistiche di hindi proprio per accedere a posti di lavoro chiave. Infine, ti suggeriamo di approfondire la conoscenza della società indiana contemporanea. Non farti trovare impreparato di fronte a nuove situazioni che ti potrebbero capitare. E se ritieni che l’apprendimento autonomo non sia sufficiente per imparare l’hindi in tempi brevi , valuta l’aiuto di un tutor o di un professionista madrelingua che potrebbe agevolarti il lavoro con un percorso personalizzato.

In questo caso, puoi affidarti a un tutor o a uno dei nostri professori di hindi. Così, potrai studiare seguendo i tuoi ritmi e le tue necessità. Quindi, anche con degli obiettivi specifici e mirati all’ambito su cui stai decidendo di puntare. Studiare la lingua hindi o imparare un’altra lingua con italki ti sembrerà davvero semplice e immediato. Puoi scegliere, difatti, il professore di lingua più adatto a te sia per le tempistiche sia per il metodo di lavoro. Un insegnante che ti soddisfi anche dal punto di vista economico.

Con queste dritte abbiamo cercato di farti entrare nel mondo linguistico e lavorativo dell’hindi, per darti qualche spunto. Su italki puoi trovare informazioni, curiosità su altre lingue ma soprattutto puoi imparare una nuova lingua. O, semplicemente, puoi approfondire con un altro metodo o un altro docente madrelingua una lingua che conosci già. Scopri italki!

Related Posts